Ostra e Morro d'Alba, i paesi del Verdicchio e della Lacrima

Un paradiso enologico nelle Marche

13/06/2013 | Di Claudio_VL | Commenti: 0
Morro d'Alba, AN

Marche, dietro Senigallia, colline dolci e sinuose come le curve della Venere di Botticelli. Strade che corrono in cima alle colline, da una parte vedi il mare, dall'altra l'entroterra, schiere di colline come onde verdi d'erba e gialle di grano, piu' in la' montagne lontane, forse marchigiane, forse umbre o laziali.

Siamo nelle colline in cui si producono due vini eccellenti, il Verdicchio dei Castelli di Iesi e la Lacrima di Morro d'Alba, ma stiamo guidando, per cui rimanderemo gli assaggi enologici e le feste in onore di Bacco ad un'altra volta. Ci fermiamo a Monte San Vito, vicino a Chiaravalle (AN), poi a Morro d'Alba, con la sua fortezza - "La Scarpa" - al centro del paese. Giriamo poi a destra verso Belvedere Ostrense, infine passiamo da Ostra, prima di tornare a Chiaravalle.


































Argomenti: foto, Italia, Marche, vino

Commenti (0)Commenta

Non ci sono ancora commenti.

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Uno piu' diciassette uguale...


Codici consentiti