Silbury Hill, la collina dei misteri

24/12/2019 | Di Claudio_VL | Commenti: 0

Dopo una visita al circolo neolitico di Stonehenge viene naturale fare un salto a Avebury, sia per i cerchi di pietre che per il pittoresco villaggio (e, visto che c'è un pub, per pranzare). E dopo? Un'altra destinazione nella stessa zona è Silbury Hill, un tumulo (mound) neolitico alto quaranta metri.




Si tratta di una collina artificiale di gesso e argilla, costruita oltre quattromila anni fa, la cui funzione non è ancora chiara: i mound hanno di solito una funzione religiosa, spesso legata a riti funerari. La cima della collina ora è piatta, ma in origine era stata creata più tondeggiante. Sui fianchi della collina erano presenti dei gradini, o meglio dei gradoni: è possibile che si trattasse di un percorso a spirale utilizzato per il trasporto di materiale fino alla cima, o funzionale ai rituali che si svolgevano a Silbury Hill. Un po' differente, quindi, rispetto alle piramidi egiziane e a quelle mesoamericane.

In passato - fino ai tardi anni Novanta - era possibile salire in cima alla collina in modo più o meno legale, ma nel 2002 un crollo - causato dagli scavi esplorativi svoltisi sotto Silbury Hill negli ultimi due secoli - hanno portato il National Trust a vietare l'accesso. La collina è quindi visibile da vicino (più vicino che nella foto), ma non è visitabile o scalabile. Se vi interessa raggiungere Silbury Hill, queste sono le coordinate su Google Maps.



Argomenti: archeologia, destinazioni, Inghilterra, National Trust, World Heritage

Commenti (0)Commenta

Non ci sono ancora commenti.

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Ventotto meno sette fa...


Codici consentiti

Potrebbero interessarti...