Appunti italiani dall'Inghilterra, 2024-01-21

Il Martini di Trapper John, Lykkeland e Minnesota Nice, mangiar cani, macaron e macaroon, Ryanair, la salute in Italia

21/01/2024 | Di Claudio_VL | Commenti: 0
Un aggressivo merluzzo, parecchio deceduto

A volte ci sono tante piccole cose che attirano la curiosità di chi ama viaggiare e conoscere posti nuovi, o conoscere meglio posti lontani. Eccone alcune mini-storie che ho trovato nelle ultime settimane, e di cui non scritto per esteso perché sono troppo pigro per mancanza di tempo.

Ammiraglio del Nebraska

Negli Stati Uniti ogni Stato ha ampi poteri nel conferire titoli onorifici unici e specifici. E originali, direi. E' il caso del Nebraska, il cui più alto titolo onorifico, conferito dal Governatore dello Stato, e' quello di Admiral in the Great Navy of the State of Nebraska, abbreviato in Nebraska Admiral. Il titolo di "ammiraglio" fa ridere soprattutto se accompagnato da quella menzione della "Great Navy of the State of Nebraska", visto che il Nebraska non ha accesso al mare: è l'unico Stato degli Stati Uniti ad essere "triply landlocked", cioè separato dal mare da almeno tre Stati. Quel che mi piace, di questo titolo onorifico (onorario?) è che neppure il Nebraska lo prende sul serio: la definizione ufficiale del titolo dice che l'Ammiraglio del Nebraska comanda "officers, seamen, tadpoles and goldfish", cioè ufficiali, marinai, girini e pesci rossi.

Anche se non c’è il mare, a me e' venuta voglia di visitare il Nebraska.

Donne al volante, sicurezza costante

Anno 2023, vacanza in Italia, sento dire ancora cose come "donne al volante, pericolo costante", e mi torna in mente una cosa. Fino a pochi anni fa, nel Regno Unito, le automobiliste pagavano meno, di assicurazione, rispetto agli automobilisti maschi. Perché? Perché, statisticamente, le donne al volante sono coinvolte in meno incidenti stradali rispetto agli uomini. In seguito questa differenziazione venne vietata, in quanto discriminava in base al sesso del guidatore.

Il Belpaese: Ufficio Complicazioni Affari Semplici

Se sei abituato a vivere in Italia e solo in Italia, le procedure per il check-in in ospedale, per accedere al tuo conto bancario, per prendere un treno ti sembrano normali. Se però vivi all’estero in un Paese con una burocrazia ridotta, tipo Regno Unito, in Italia scleri.

Check-in in ospedale o dal medico in Inghilterra: arrivi alla macchinetta, inserisci la data di nascita e il sesso. Fine. Check-in completato.

A casa di amici, in Italia. Il padrone di casa va al computer per controllare una cosa nel suo conto corrente con una delle più grandi banche italiane. Io faccio lo stesso, col mio cellulare, con la mia banca in Inghilterra. Entro le mie tre credenziali, entro. Lui sta ancora aspettando qualcosa dalla banca. Faccio la mia operazione (un trasferimento) con tre click e digitando tre numeri. Lui sta ancora aspettando che il sito della sua banca gli mostri la pagina principale dopo l'inserimento delle credenziali.

Cambiano i requisiti per il visto per il Regno Unito

Dopo Brexit trasferirsi nel Regno Unito è diventato meno desiderabile e più difficile, e ora lo sarà ancora di più, visto che sono cambiati i requisiti per il visto per motivi di lavoro. Per ottenerlo è necessario che il salario annuo del lavoro che vi viene offerto sia perlomeno £38.700 (prima era £26.200); l'aumento non riguarda operatori sanitari e socio-assistenziali (e insegnanti, pare di capire).

Operatori sanitari e socio-assistenziali, non rallegratevi troppo: come scrive la BBC, ai lavoratori di queste categorie non sarà consentito portare i loro compagni o i loro figli nel Regno Unito, il che è un problema: nei primi nove mesi del 2023, il Regno Unito ha emesso 101.000 visti per operatori sanitari/socio-assistenziali, e altri 120.000 visti sono stati forniti ai loro parenti. Ottimisticamente, il governo britannico pensa che ci saranno comunque molti stranieri desiderosi di svolgere questi lavori nel Regno Unito, anche a costo di lasciare partner e figli in patria. Illusi, secondo me.

Notizie negative anche per i cittadini britannici che vogliono portare nel Regno Unito il/la loro partner: dovranno dimostrare di avere entrate per almeno £38.700/anno (prima il limite minimo era £18.600).

La pressione sistolica degli espatriati

Un'osservazione, e una domanda per gli altri espatriati: quando sono a casa mia, in Inghilterra, la mia pressione sanguigna è circa 80/125. Quando sono in Italia la mia pressione sale a 110/180. Succede anche a voi?

"Minnesota nice"

Se amate Fargo (il film e/o la serie TV), avrete già familiarità col concetto di "Minnesota nice", o quantomeno avrete notato che la gente, nelle fiction ambientate nel Minnesota e dintorni, si comporta in modo inusuale. Ecco la definizione di Wikipedia (tradotta):

Minnesota nice è uno stereotipo culturale applicato al comportamento della popolazione del Minnesota, e significa che la popolazione è insolitamente cortese, riservata e mite, se confrontata con la popolazione di altri Stati (degli USA - ndr), e più simile alla popolazione del Northern Ontario, in Canada. La frase sta a significare anche garbata cordialità, avversione verso polemiche e aggressioni verbali, tendenza all'understatement, riluttanza a lamentarsi e a mettersi (pubblicamente) in evidenza, moderazione, autoironia.
Il concetto di Minnesota nice(ness) non è limitato allo stato delle Twin Cities, ma viene spesso applicato anche al North Dakota e, più raramente, al South Dakota. Si tratta di aree la cui popolazione è spesso di origine scandinava, e quest'idea di niceness viene spesso messa in relazione alle norme sociali scandinave.

Il nostro messaggio di fine anno alla nazione sulla salute

Come abbiamo scritto su Twitter:

Il nostro messaggio di fine anno alla nazione: diamoci una calmata con l’automedicazione. Credevo di essere ipocondriaco, poi sono andato a vivere fuori dall’Italia e ora, ogni volta che torno, mi sembra di essere l’unico che non bada alla propria salute.

Ormai vi fidate più delle ricette che vi create da soli nella mente che di quelle che vi dà il vostro medico, che ha studiato apposta per quello (tra le altre cose).

Solo in Italia può capitare di trovarsi in un informale “Blood Pressure testing party“, in cui tutti i presenti controllano la propria pressione per poi scambiarsi commenti in proposito, accompagnati da prescrizioni mediche.

E nonostante tutta questa attenzione alla salute, se chiedi ad un italiano “ma tu segui le raccomandazioni del S.S.N. riguardo alla quantità di alcolici da non superare?“, la risposta è “ma che cacchio dici?”. Invece quelle raccomandazioni esistono: eccole.

Se vi interessa rispettare le raccomandazioni del Servizio Sanitario Nazionale ma non sapete niente di “unità alcoliche”, qui ci sono spiegazioni e un semplice calcolatore: Quant'è un'unità di alcool? Quanto alcool c'è in una bottiglia? Ecco un calcolatore


Visiti un bel posto? Meglio non farlo conosce online, forse

Valeria Sforzini, su il Post, scrive che A Milano nessun ristorante di quartiere è al sicuro, ma credo il concetto si applichi al resto d'Italia, e del mondo. Tanti locali milanesi a conduzione familiare sono eccellenti, vengono resi popolari online, ricevono tanti (troppi) nuovi clienti, non riescono a soddisfarli tutti mantenendo lo stesso livello di qualità e di autenticità che avevano prima di diventare famosi... e lo stress aumenta. Lo stesso vale per i bei posti di cui parliamo su Viaggiare Leggeri: ogni volta che menziono un nome, o che non rimuovo le coordinate da una foto di un luogo splendido, mi chiedo se sto contribuendo a renderlo affollato, e quindi meno splendido.

Niente più filetti di golden retriever

La macellazione e vendita di cani per la loro carne diventerà illegale in Corea del Sud. La legislazione entrerà in vigore solo nel 2027 e non vieterà il consumo di carne di cane, ma è un passo avanti per chi ama gli animali. Addio quindi al boshintang prelibato (dicono) stufato di carne di maiale.

Macaron e macaroon sono cose differenti

Una conversazione su un argomento per il quale ho zero interesse mi ha portato a fare ricerche online per chiarire un dubbio (lo stesso motivo per cui scrissi Frappè, milkshake, smoothie, frullato: come distinguerli).

Il macaron è un biscotto da forno il cui nome deriva probabilmente dall'italiano "maccarone". Si tratta di una specie di meringa dolce fatta con albume d'uovo, zucchero a velo, zucchero granulato e almond meal (che credo sia farina di mandorle); il concetto e' simile a quello di un biscotto a più strati (Ringo, Oreo), ma bello. Il macaroon è una tortina o biscotto fatto con mandorle macinate, albume d'uovo e zucchero, e a volte con noci di cocco o altre noci, e a volte persino con marmellata o cioccolata.

A parole non sembrano molto differenti, per cui vi invito - se l'argomento vi interessa e non vi ho chiarito le idee - a vedere le pagine Wikipedia su macaroon e macaron.

Tanto per complicarci ulteriormente la vita: nel Regno Unito, molte pasticcerie usano tradizionalmente il termine "macaroon" per quelli che dovrebbero chiamare invece "macaron". Nel dubbio, indicate col dito quel che volete acquistare.

Ryanair vi fa volare sottocosto

Simon Calder, giornalista dell'Independent, ha scritto che a Ryanair va bene vendere biglietti sottocosto, come dice Michael O'Leary (CEO della linea aerea irlandese). Per esempio: un volo da Londra Stansted a Venezia o Catania costava (al momento del tweet di Calder), £12,99. L'Air Passenger Duty (tassa britannica applicata su ciascun passeggero in partenza) è £13, il che significa che Ryanair perde denaro nel momento in cui il passeggero si imbarca.



Ci sono modi migliori per perdere peso

"Sette pazienti britannici che sono andati in Turchia per chirurgia bariatrica (per perdere peso) sono morti". Non lo dicono i soliti esagerati ed inaffidabili Daily Mail / Daily Express / The Sun: e' la BBC.

Il vermouth migliore?


Nella lounge di un aeroporto italiano, tempo fa, al mio secondo Martini (il vermouth, non il molto più alcoolico cocktail!), ho iniziato a parlare di questo tipo vino aromatizzato col gentilissimo barista (una professione sottovalutata e "costretta" ad ascoltare clienti senza necessariamente averne il desiderio). Mi ha raccomandato di esplorare altre marche, soprattutto il vermouth Quaglia, che non avevo mai sentito nominare. Il mo interesse per il vermouth nacque da un errore: guardando il film M.A.S.H., di Robert Altman, mi affascino' il fatto che in una tenda militare, durante una guerra, i medici Benjamin "Hawkeye" Pierce (Donald Sutherland) e Augustus "Duke" Forrest (Tom Skerritt) offrono un Martini al neo-arrivato medico "Trapper John" McIntyre (Elliott Gould), ma... senza l'oliva. "McIntyre apre i cappotto militare che indossa, e porge loro un vasetto di olive, perché "a martini without the olive just doesn't make the grade". Ecco, quel Martini era il cocktail, non il vermouth, ma negli anni successivi fu la mia "bevanda di fiducia" durante le uscite più formali, quelle in cui una Guinness, Chimay o Crest non era sufficientemente elegante.

Tra l'altro, per anni indossai, durante viaggi e escursioni in montagna, un cappello da pescatore identico a quello indossato da Donald Sutherland in M.A.S.H:

(Probabilmente anche la mia espressione era spesso simile a quella che Sutherland ha in questa foto.)

Infine, come si scrive il nome di questa bevanda? In teoria vermut, o vermutte, oppure vermouth in grafia francese e vèrmot in quella piemontese. Su questo sito troverete solo vermouth, salvo errori di battitura.

La Norvegia in TV': State of Happiness

Nelle scorse settimane ho guardato con interesse iniziale e poi con passione la serie televisiva norvegese State of Happiness (Lykkeland). La serie (2 serie, finora) è ambientata inizialmente nella Norvegia del 1969, e mostra lo sviluppo di Stavanger dopo la scoperta di giacimenti di petrolio nel mare del Nord. Per una volta non ci sono omicidi (finora), non e' uno Scandi noir: è una serie in cui i personaggi sono credibili, "buoni" (un caso di Minnesota nice pre-emigrazione?), e evolvono nel corso della serie, che segue i decenni successivi al 1969. Ho letto che è stata paragonata a Mad Men per la cura nelle ambientazioni d'epoca. A me a fatto venire voglia di visitare Stavanger, ecco.


Argomenti: bere, salute, vivere all'estero, vivere in Inghilterra

Commenti (0)Commenta

Non ci sono ancora commenti.

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
In quale continente e' l'Uganda?


Codici consentiti